Se venisse soppressa la Corte d’Appello. Preoccupazione per le nuove circoscrizioni giudiziarie Centinaia di posti a rischio

Dal giornale ” LA SICILIA ” di Sabato 07 Gennaio 2012 pagina 25.CL0701-PCL1-25

C’è preoccupazione all’interno della ambiente giustizia e non solo in vista delle modifiche riguardanti le circoscrizioni giudiziarie che dovrebbero essere approvate nei prossimi mesi.
Uffici a rischio di chiusura. Al momento, la questione più preoccupante riguarda gli uffici giudiziari di Nicosia che non raggiungono i 15 magistrati in organico e quindi sono candidati a far parte dei circa 600 uffici che dovrebbero essere soppressi in tutta Italia; un argomento che va di pari passo con la già paventata soppressione della Provincia regionale nissena.
Il problema è che le eventuali soppressioni del Tribunale e della Procura di Nicosia potrebbero causare un effetto domino che travolgerebbe la Corte d’Appello di Caltanissetta. Con la soppressione degli uffici giudiziari di Nicosia, il distretto della Corte d’Appello nissena si ridurrebbe di parecchio, visto che, oltre alla sede centrale, rimarrebbero in piedi solo gli uffici di Gela ed Enna. Troppo poco per mantenere una sede di Corte d’Appello. Al momento, comunque, non vi è nulla di concreto; infatti il ministro della Giustizia Paola Severino deve ancora presentare il testo integrale del decreto sulla Giustizia in cui è contenuta anche la revisione delle circoscrizioni giudiziarie.
Migliaia di posti di lavoro a rischio. In ogni caso il discorso è molto serio, visto che la presenza della Corte d’Appello giustifica l’esistenza dei reparti speciali delle Forze dell’Ordine (Ros e Reparto Operativo dei Carabinieri, le sezioni antimafia della Polizia, il Centro Dia, il Gico della Guardia di Finanza), la Direzione distrettuale antimafia della Procura, la stessa Procura Generale, il Tribunale e la Procura dei minorenni, sezioni del Tribunale ordinario quali il Riesame e il Tribunale di Sorveglianza e l’Archivio di Stato. Un’eventuale soppressione del distretto di Corte d’Appello comporterebbe la perdita di migliaia di posti di lavoro con il solo risultato di compromettere ulteriormente l’economia del territorio nisseno, che già adesso non si può certo definire florida.
Giudici di pace. Una questione a parte è quella degli Uffici del Giudice di Pace. I paletti posti dalla nuova manovra prevedono la soppressione degli uffici in cui vengono iscritti meno di 500 procedimenti all’anno. Nel distretto nisseno i numeri sono piuttosto scarsi. In materia civile si salvano soltanto Caltanissetta (1.912 iscrizioni di nuovi procedimenti fra il 2009 e il 2010), Gela (1.887) ed Enna (598). Tutti gli altri uffici presentano numeri insufficienti dai 490 di Piazza Armerina, ai 429 di Mussomeli, sempre più in basso fino ai 24 procedimenti iscritti a Villarosa.
Nel settore penale, stando ai numeri del 2009-2010 si parla di 790 procedimenti penali iscritti al Giudice di Pace di Caltanissetta, 851 a Gela, 315 ad Enna e 181 a Nicosia.
Proposte e soluzioni. Negli ultimi anni è stata più volte avanzata la proposta di far gravitare il Tribunale di Niscemi nel distretto della Corte d’Appello di Caltanissetta, che al momento fa capo alla Procura di Caltagirone e quindi alla Corte d’Appello di Catania. Un’altra delle proposte che alcuni addetti ai lavori hanno fatto è quella di inglobare nel distretto nisseno alcune sedi della provincia agrigentina quali Canicattì e Licata, che hanno competenza su comuni quali Campobello di Licata, Ravanusa, Castrofilippo, Racalmuto, Naro e altri limitrofi alla provincia nissena. Al momento la zona di Agrigento ricade sotto la competenza della Corte d’Appello di Palermo, ma una soluzione del genere darebbe linfa a Caltanissetta e darebbe più respiro al distretto di Palermo.
Vincenzo Pane

CL0801-PCL1-23

CL1001-CL03-25

CL1101-CL03-29

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...